Salta il contenuto

Quale cuscino scegliere e perchè è importante

Quanto è importante utilizzare un cuscino/guanciale di qualità?

Un guanciale o cuscino di qualità, deve avere delle caratteristiche certificate come dispositivo medico, quindi deve essere un prodotto conforme ai requisiti di salute e sicurezza.

Quali caratteristiche deve avere un buon guanciale/cuscino?

Deve essere antibatterico, ergonomico, trattato agli ioni d’argento, avere una fodera removibile, ed una serie di funzioni fondamentali per il mantenimento del nostro benessere psicofisico.

Deve garantire la massima traspirabilità, avere una densità di materiale ottimale per un corretto sostegno posturale della parte cervicale e, permettere la traspirazione di un’ eventuale sudorazione al fine di evitare fastidiosi dolori articolari/muscolari.

Quanto è utile un buon cuscino per dormire bene e dare la giusta qualità al nostro riposo?

Un buon sonno ristoratore, attiva la rigenerazione cellulare del nostro corpo, aiuta  ad eliminare le tossine ed a mantenere un buon equilibrio psicofisico. Riposare per il nostro corpo è naturale ma per  garantire un “buon riposo”, occorre scegliere un cuscino/guanciale di qualità che garantisca di  “riposare bene”.

Come scegliere un guanciale/cuscino?

E’ bene scegliere un guanciale/cuscino di qualità anche a seconda della funzione che andrà a svolgere, affinando la vostra scelta a particolari requisiti tecnici, densità, tipo di materiale di cui è composto, considerando con la stessa importanza anche l’età della persona che lo utilizzerà, al fine di avere tutta l’attenzione e la  cura che meritiamo per un buon riposo.

Un buon guanciale/cuscino è necessario anche in vacanza?

E’ bene considerare di portare in vacanza anche il proprio cuscino, per continuare ad avere un sonno gratificante, rigenerante perché potremmo avere un riposo disturbato semplicemente utilizzando un altro cuscino, meno performante e non come il proprio soprattutto se è di qualità.

Articolo precedente Deambulatore: come sceglierlo e perchè